Come pubblicare un'uscita discografica di musica classica

Le uscite discografiche di musica classica richiedono una formattazione particolare. Le opere musicali che non sono di dominio pubblico (come le partiture classiche contemporanee) non rispettano il formato classico standard.

Dai un'occhiata a questo sito http://imslp.org/ per saperne di più sulla formattazione delle opere di musica classica (nomi di compositori, titoli di opere e movimenti).
Di seguito le regole più importanti da considerare.
Titolo di un'uscita discografica di musica classica
Il titolo dovrà rispettare questa formattazione:
Cognome del compositore: Titolo dell'opera
[Esempio: Chopin: Notturni, Op. 9]
  • È inoltre accettata l'iniziale del nome puntata prima del cognome
[Esempio: F. Chopin: Notturni, Op. 9]
Campo artista di un'uscita discografica di musica classica
  •  I musicisti devono essere elencati come artisti principali e possono includere sinfonie, orchestre, cori, direttori d’orchestra o solisti.
  • A livello di traccia è possibile inserire una lista dettagliata di artisti.
  • A livello di uscita discografica possono essere elencati solo i ruoli degni di nota (orchestra, coro, direttore d’orchestra, o solo i solisti più importanti).
  • I compositori non devono essere elencati come artisti, a meno che non abbiano effettivamente suonato durante la registrazione.
Titoli delle tracce
Di seguito la formattazione standard dei titoli delle tracce:
Nome dell’opera in [chiave], numero di catalogo, numero di movimento. Titolo del movimento
[Esempio: Sinfonia No. 5 in C Minore, Op. 67: I. Allegro con brio]
Di seguito il formato del titolo dell’opera:
Titolo dell’opera, numero di catalogo, Atto: "Brano"
[Esempio: Don Giovanni, K. 527, Atto II: "Il mio tesoro intanto"]
  • Dettagli aggiuntivi sulla traccia come "Arr. da X" devono essere inseriti tra parentesi dopo il titolo nel campo del titolo. Non vanno menzionati altri dettagli nel campo della versione del titolo.
  • Chiavi e numero di catalogo non sono obbligatori.
  • Raccomandiamo di consultare http://imslp.org/per trovare maggiori informazioni sulla formattazione delle opere di musica classica (nomi compositori, opera, titoli del movimento etc).

Il campo “Titolo opera classica” è un campo opzionale per la musica classica. Tuttavia, deve essere utilizzato per le opere canoniche che hanno una nomenclatura standard, ad esempio:

  • [Titolo della traccia:] Numero Movimento. Titolo Movimento [Titolo opera classica:] Nome dell'opera in Tonalità. Numero Catalogo:

Esempio: Ludwig van Beethoven.: Symphony No. 5 in C Minor, Op. 67: I. Allegro con brio

  • [Titolo della traccia:] I. Allegro con brio [Titolo opera classica:] Symphony No. 5 in C Minor, Op. 67 [Dettagli autori:] Compositore: Ludwig van Beethoven
  • [Titolo della traccia:] Atto: "Titolo" [Titolo opera classica:] Titolo dell'opera, Numero di catalogo,

[Esempio: Mozart: Don Giovanni, K. 527, Act II: "Il mio tesoro intanto"] [Titolo della traccia:] Act II: "Il mio tesoro intanto [Titolo della traccia:] Don Giovanni, K. 527, Act II [Dettagli autori:] Compositore: Wolfgang Amadeus Mozart

Per favore, non aggiungere i due punti (":") alla fine del titolo dell'opera. Questi verranno inseriti in automatico dal sistema. Ti chiediamo inoltra di compilare questo campo anche nel caso in cui si tratti di una tua composizione non standardizzata, appartenente ad un'opera generale che presenti movimenti individuali.

Compositori
  • I compositori devono essere menzionati a livello di traccia nel campo Collaboratori.
  • Non sono accettate abbreviazioni; raccomandiamo di inserire i nomi e i cognomi dei compositori.
  • Consigliamo di consultare http://imslp.org/ per trovare maggiori informazioni sui nomi dei compositori ed inserirli correttamente.

Hai ancora bisogno d'aiuto? Contattaci Contattaci